Allergia al pelo

Della salute dei nostri gatti si e parlato e se ne parlerà ancora. Cure e malanni vecchi e nuovi vengono elencati nelle riviste specializzate dai veterinari con molta efficacia.
Sulla salute dell'uomo in relazione alla vita col suo amico animale pochi danno chiarimenti preventivi.

Tralasciando le patologie contagiose che si rendono chiaramente evidenti sull'animale, mettendo in allarme il proprietario, il più subdolo attentato alla salute dell'uomo consiste nell'allergia "al pelo dei gatti", i cui fattori scatenanti sono anche la forfora e la saliva dell'animale depositata sul pelo.
II malcapitato, se non ha mai sofferto di fenomeni allergici ne e completamente all'oscuro.

Tutto comincia con l'ingresso in casa di un micio trovato o acquistato. Il fenomeno ai primi contatti con l'animale non si manifesta. Esplode solo quando l'istamina nel sangue del malcapitato supera il livello di guardia.
Incominciano le prime crisi che possono manifestarsi in maniera dissimile da un individuo all'altro. Gli occhi lacrimano, gli starnuti si ripetono in maniera sempre piu parossistica, possono apparire orticarie e sintomi asmatici.
E' un grosso problema specialmente quando ormai ci si è affezionati alla bestiola.

Se i sintomi sono lievi e sporadici qualche pastiglietta di antistaminico puo risolvere la situazione momentaneamente, ma purtroppo spesso la soluzione risolutiva resta in genere l'allontanamento dell'animale da casa. Sarebbe buona norma per il bene del proprietario e del gatto che chi soffre di fenomeni allergici, anche lievi, si sottoponesse alle prove dell'allergia prima di accogliere in casa una bestiola.

I casi piu drammatici ad ogni modo sono quelli dei veterinari e degli allevatori dove il contatto quotidiano con gli animali non da scampo agli attacchi dell'allergia poiché vivere lontano da essi non puo essere una scelta. In alcuni casi però l'allergia è una malattia "annunciata" perché compare in individui "geneticamente" predisposti e provenienti da famiglie con storie di allergie già presenti in altri componenti.

Le sostanze allergizzanti (allergeni) sono numerose e possono inserirsi nell'organismo umano inalate dalle vie respiratorie, ingerite con il cibo e i medicinali, assorbite dalla cute tramite contatto, attraverso vaccini o punture di insetti.
Dopo il contatto con le sostanze allergizzanti I'organismo dell'uomo produce degli "anticorpi" specifici per ogni tipo di allergene. Ai contatti successivi nel corpo cosi sensibilizzato si scatenano le reazioni allergiche responsabili di tutti i disturbi prima enunciati.

Tra le soluzioni mediche, la piu nota consiste nell'immunizzazione tramite vaccino (abbastanza protratta nel tempo, ma non sempre ugualmente efficace con tutti gli allergeni). Recentemente proprio per l'allergia al pelo del gatto sono stati studiati dei prodotti che, applicati sul mantello del gatto settimanalmente, possono risolvere, "deallergizzando" il pelo, le situazioni meno gravi.
Sergio De Crescenzo

Immagine A:
Immagine broncoscopica normale


Immagine B:
Immagine broncoscopica nel corso di asma allergico